134 kmgara
4
25 aprile

Baselga di Pinè

Situata a pochi chilometri da Trento, Baselga di Piné sorge al confine tra Valsugana e la Val di Cembra. Baselga offre paesaggi di media montagna e un contesto, impreziosito da boschi, vigneti su terrazzamenti e ben sei laghi, da dove poter godere del lato più tradizionale del Trentino rurale.

Cles

Centro principale della Val di Non, Cles ha legato il suo nome al ciclismo in molteplici maniere: ha dato i natali a Maurizio Fondriest, campione trentino e vincitore del Mondiale del 1988, ed è stato per anni la casa del Trofeo Melinda.

Descrizione

Si riparte da Baselga di Pinè per la quarta tappa del TotA. I primi 20 km sono per buona parte in discesa, alternata a tratti pianeggianti, per raggiungere il fondo valle dell'Adige. Attraverso Lavis e Mezzolombardo ci si immette in Val di Non e si inizia a risalire verso Campodenno. Diversi km in quota con frequenti saliscendi condurranno il gruppo per la prima volta a Cles dopo circa 55 km di gara. Ci si porta quindi sul versante nord della vallata e attraverso Revò e Brez si imbocca l'impegnativa salita di Forcella di Brez. Dopo il rientro a Revò, gli atleti ridiscenderanno della valle fino a Mollaro. Da qui inizia la lunga ascesa verso il rifugio Sores e Passo Predaia, con scollinamento a circa 19 km dall'arrivo. Di questi, i primi 11 sono in discesa, e 3 di saliscendi, ma giunti ai -5 sarà la salita di Sanzenone, conosciuta come "la puntara" (2 km al 7% ma con il chilometro centrale all'11% e punte al 15%) a decidere le sorti di questa tappa, infiammando ulteriormente il finale. Dalla vetta, 3 km pressoché pianeggianti separeranno gli atleti dal traguardo di Cles. Con un finale del genere ogni esito è possibile: l’ultimo strappo potrebbe lanciare l’azione decisiva di un corridore o di un gruppo ristretto.

Pedala con i Campioni

Scarica il percorso GPS e pedala come i campioni del #TotA

GPXKMZAltri formati
Powered by