Emozione ad Innsbruck per il ricordo di Michele Scarponi

Sulla linea d’arrivo della 5ª tappa del Tour of the Alps, il vescovo del Tirolo Hermann Gletter ha celebrato un toccante momento di ricordo dello sfortunato atleta italiano

In una Innsbruck assolata e in fremente attesa dell’arrivo della 5ª tappa del Tour of the Alps, c’è stato spazio anche per il ricordo e la commozione. Al capoluogo tirolese e al Tour of the Alps si legano infatti, indissolubilmente, i ricordi di Michele Scarponi, che qui vinse la prima tappa della corsa Euroregionale nel 2017, prima di incontrare il suo tragico destino pochi giorni dopo, sulle strade di casa sua.

E’ proprio a Innsbruck che il Tour of the Alps ha voluto dedicare a Michele una commemorazione, celebrata sulla linea d’arrivo della frazione da Rattenberg a Innsbruck (164,2 km) dal vescovo del Tirolo Hermann Gletter, e che ha visto la partecipazione anche di Giacomo e Flavia Scarponi.

Toccante anche l’intervento del Presidente del GS Alto Garda Giacomo Santini, visibilmente emozionato. “Michele è stato l’esempio di tutto quello che il ciclismo dovrebbe essere, e che sa diventare grazie a personaggi di questa straordinaria qualità umana. Michele è stato un grande atleta, ma è stato anche allegria, generosità, umiltà. Un amico, un padre, un fratello. Nel ciclismo c’è tanto di più degli ordini d’arrivo, e Michele sarà lì, nel nostro cuore, a ricordarcelo per sempre.”