Giessegi realizza le maglie del Giro del Trentino Melinda

Ciclamino, Verde, Rossa, Bianca: i simboli delle quattro classifiche della corsa (21-24 aprile) saranno realizzati dall’azienda trevigiana dell’ex pro Simone Fraccaro

08 marzo 2015

Il Giro del Trentino Melinda ha siglato un accordo con Giessegi, importante marchio italiano per la produzione di abbigliamento sportivo dedicato al ciclismo. L’azienda di Vallà di Riese Pio X (Treviso), creata dall’ex professionista Simone Fraccaro, fornirà tutte le maglie ufficiali della competizione destinate ai leader delle varie classifiche: la Maglia Ciclamino, per il leader della Classifica generale, la Maglia Verdeper il leader della Classifica dei Gran Premi della Montagna, la Maglia Rossa per il leader della Classifica dei Traguardi Volanti. Inoltre l’azienda trevigiana sarà sponsor della Maglia Bianca, che assumerà la denominazione di Maglia Bianca-leader Classifica Giovani-Giessegi.

Nel 2014 la Giessegi ha tagliato il prestigioso traguardo del trentesimo anno di attività, sempre nel campo della produzione di abbigliamento tecnico per il ciclismo ai massimi livelli. Il fondatore Simone Fraccaro è stato professionista su strada e su pista dal 1974 al 1984. Considerato uno dei più importanti gregari diFrancesco Moser, nel corso della lunga carriera ha partecipato anche al 1° Circuito degli Assi di Arco, la storica corsa che vive ancora oggi proprio attraverso il Giro del Trentino Melinda.

L’alta affidabilità dell’abbigliamento Giessegi è garantita dal costante lavoro nella scelta dei materiali, dalla cura dei dettagli, dalla ricerca applicata al design, dal controllo di qualità del processo produttivo e dai numerosi test effettuati sui modelli delle varie linee. Innovazione, affidabilità e stile sono i tratti distintivi delle maglie Giessegi, realizzate con tessuti tecnologicamente avanzati. Per esempio, la fibra di carbonio che favorisce il benessere dell’atleta contribuendo ad accelerare l’evaporazione dell’umidità e proteggendo il corpo dall’assorbimento di energia statica, dall’elettrosmog e dai raggi UV, mentre i tessuti in bioceramica, utilizzando i raggi infrarossi del corpo, migliorano la circolazione sanguigna riducendo quindi l’affaticamento da sforzo a tutto vantaggio delle performance nelle discipline di endurance come il ciclismo.

Ulteriori informazioni sulla corsa e sull’azienda:

 

www.girodeltrentino.com

www.giessegi.com