Il Tour of the Alps presenta le venti squadre il 25 Gennaio

A Seefeld in Tirol (Austria), in occasione della Coppa del Mondo di Combinata Nordica, la corsa a tappe euroregionale svelerà l’elenco delle formazioni al via dell’edizione 2018 (dal 16 al 20 aprile)

Il percorso che conduce al Tour of the Alps 2018 è entrato ormai negli ultimi tre mesi. Il prossimo lunedì 16 Aprile, infatti, prenderà il via da Arco (TN) la nuova edizione della corsa a tappe euroregionale, che si concluderà venerdì 20 Aprile, con l’arrivo sul circuito iridato di Innsbruck.

Dopo aver svelato le cinque spettacolari tappe in occasione della presentazione di Milano del Novembre scorso, il Tour of the Alps si prepara adesso a rivelare i nomi delle 20 squadre che accenderanno la corsa: un elenco forte e qualificato come forse mai nella lunga storia del Tour of the Alps, che dalla scorsa stagione ha raccolto il prestigioso testimone del Giro del Trentino.

La data da cerchiare è quella di giovedì 25 Gennaio, quando a Seefeld in Tirol (Austria), durante la tappa di Coppa del Mondo di Combinata Nordica, si terrà uno speciale momento di presentazione dell’evento, concluso dall’ufficializzazione delle formazioni al via. L’evento si terrà alle ore 15.00 presso il Centro Stampa della Coppa del Mondo (Seefeld, Mösererstraße 632).

Anche quest’anno, il Tour of the Alps riparte dai valori condivisi che ne hanno determinato un esordio all’insegna del successo nell’Aprile scorso: cooperazione tra i tre territori attraversati dalla gara (Trentino, Alto Adige e Tirolo), valorizzazione delle bellezze paesaggistiche, promozione e rafforzamento di un sistema turistico fortemente caratterizzato dalla bicicletta e valore tecnico dei percorsi che per gli atleti in gara rappresentano l’ideale trampolino di lancio in vista del Giro d’Italia. A questi si aggiunge il ricordo di Michele Scarponi, che proprio al Tour of the Alps 2017 ha alzato per l’ultima volta le braccia al cielo sul traguardo di Innsbruck, pochi giorni prima di restare vittima di un tragico incidente in allenamento sulle strade di casa.

Cinque giornate di gara, oltre 700 Km complessivi e 13000 metri di dislivello: queste le cifre del Tour of the Alps 2018 che conferma la sua formula fatta di percorsi brevi ma ricchi di difficoltà. Dopo la partenza da Arco, sede del G.S. Alto Garda, la prima tappa si concluderà sull’Altopiano di Folgaria. Partenza da Lavarone per la seconda tappa, dove i corridori saranno chiamati ad affrontare la salita del Passo Redebus prima di confrontarsi sulle terribili rampe dell’Alpe di Pampeago. E’ invece altoatesina la terza frazione, con via da Ora e conclusione a Merano dopo le scalate al Passo della Mendola e al Passo Palade. Si riparte da Chiusa per la quarta giornata di gara, caratterizzata dallo scenografico finale nella Hauptplatz di Lienz dopo la salita di Bannberg. Rattenberg, sede di partenza delle cronometro iridate, ospiterà anche il via della quinta e ultima “fatica” del Tour of the Alps che porterà la carovana nella “Capitale delle Alpi”, Innsbruck, dopo due giri sul percorso che assegnerà, nel prossimo settembre, la maglia di Campione del Mondo su strada.