La festa del via da Arco, finale a Folgaria: subito salita

Alle 11.30 comincia il Tour of the Alps. La prima tappa (Arco-Folgaria, 134,6 chilometri) promette subito battaglia. La diretta a partire dalle ore 14.00 su RaiSport

Buongiorno dal Tour of the Alps. La corsa euroregionale prende il via questa mattina da Arco, uno dei gioielli del Garda Trentino, territorio a nord del lago più grande d’Italia. Siamo nel paradiso della vacanza attiva, tra scenari mozzafiato. I protagonisti annunciati Froome, Aru e Pinot potranno subito testare la forza dei rivali in una tappa con 2.530 metri di dislivello e finale intrigante, con arrivo sull’altipiano di Folgaria.

Ritrovo: Arco, Piazza III Novembre, h 9:45
Partenza: Arco, Via Garberie, h 11:30
Arrivo: Folgaria, Via Emilio Colpi, h 15:10
Controllo Medico: Palafolgaria, Via Nazioni Unite, 21b
Rifornimento: Romagnano, km 88,2
TV: Rovereto, km 108,8
G.P.M: Valico di Andalo (3a Cat., km 50,3); Serrada (2a Cat., km 128,4) Quartiertappa: Palafolgaria, Via Nazioni Unite, 21b



LA PARTENZA: ARCO
Enclave “mediterranea” coronata da montagne, Arco è una località di soggiorno famosa per il suo microclima, frutto della posizione geografica unica e della vicinanza del Lago di Garda. La cittadina è dominata dal magnifico castello medioevale abbarbicato su uno sperone roccioso. È un centro molto noto per l’attività outdoor, legata soprattutto al climbing, al trekking e naturalmente alla bicicletta.

SULLA STRADA
Il percorso dopo 43 chilometri attraversa Molveno, pittoresca località turistica ai piedi di una delle meraviglie delle Dolomiti: il Gruppo del Brenta. Situato sulle rive dell’omonimo lago di orgine naturale (che lo scrittore Fogazzaro definiva “la preziosa perla in più prezioso scrigno”), il paese ha ricevuto dal Touring Club Italiano la “bandiera arancione” per la qualità dell’accoglienza e dei servizi turistici.

LA TAPPA DEL GUSTO
Olio, vini, pesce di lago, broccoli ma soprattutto la carne salada: è questo il prodotto tipico d’eccellenza a marchio De.Co. di Arco e del Garda Trentino. È una carne di manzo molto magra e sottoposta a uno speciale processo produttivo che la rende piacevolmente aromatica. Tagliata sottile è adatta ad essere consumata cruda come antipasto oppure cotta accompagnata da fagioli, o come ingrediente di prelibati piatti locali.

DA NON PERDERE
L’itinerario della tappa lambisce Trento e vale la pena una piccola
deviazione per ammirare il Castello del Buonconsiglio, uno dei
simboli della città e tra i maggiori complessi monumentali del
 Trentino-Alto Adige. Eretto nel Duecento, ha ospitato per 5 secoli i principi vescovi. Composto da una serie di edifici di epoche diverse, è ancora in ottimo stato e conserva importanti opere d’arte.

L’ARRIVO: FOLGARIA
Folgaria è adagiata su un magnifico alpeggio posto alle pendici del Monte Cornetto (m 2060). Si trova al centro della Skiarea Alpe Cimbra con oltre 100 chilometri di piste per lo sci alpino e 80 per lo sci nordico. D’estate è un luogo ideale per una vacanza all’insegna dello sport e del relax: è possibile praticare ciclismo su strada, mountain bike, escursionismo, golf, equitazione e arrampicata. Folgaria, con Lavarone e Lusèrn – isola linguistica cimbra – danno vita a uno dei più importanti Family Resort delle alpi. Il formaggio Vezzena è il prodotto tipico del luogo, insieme al miele e allo spek. Sull’alpe si trovano le 7 grandi Fortezze della Prima Guerra mondiale.

IL METEO
Il sole ha accolto la carovana del Tour of the Alps alla partenza di Arco. Nel corso della giornata è prevista variabilità soprattutto in montagna.