Nella terra dei vini il terzo arrivo del “Trentino Melinda”

Nella Piana Rotaliana il Giro del Trentino Melinda fissa il traguardo della terza tappa (da Sillian a Mezzolombardo, con la Paganella nel finale) e sceglie Gaierhof come fornitore dei vini ufficiali dell’evento

18 marzo 2016

Tappa dopo tappa il Giro del Trentino Melinda sta assumendo la sua fisionomia definitiva, mentre cresce la curiosità di vedere all’opera i campioni protagonisti dell’evento, nell’attesissima edizione del quarantennale in programma dal 19 al 22 aprile. Dopo l’avvio ad alta velocità con la cronosquadre di apertura nel Garda Trentino (Riva del Garda-Torbole, 12,1 km) e il successivo sconfinamento in Austria con la seconda tappa (Arco-Anras, 220 km), gli organizzatori del GS Alto Garda hanno svelato il percorso definitivo della terza frazione: Sillian-Mezzolombardo (207,5 km, giovedì 21 Aprile).

Siamo davvero molto soddisfatti di ospitare questa manifestazione – ha detto Christian Girardi, Sindaco di Mezzolombardo – che costituirà una grande vetrina internazionale per la nostra città e per l’intera Piana Rotaliana. L’ottima intesa che si è instaurata con gli organizzatori ci consentirà di allestire un arrivo all’altezza del prestigio di un evento di così lunga tradizione

L’avvio è ancora in territorio austriaco, con la partenza dal pittoresco borgo di Sillian, quindi si rientra in Italia attraverso la Val Pusteria, per un’altra giornata tutta da vivere all’insegna della salita. Il tracciato è di nuovo superiore ai 200 chilometri e sembra fatto apposta per gli attaccanti e gli uomini di classifica, pronti a sfruttare un percorso con poca pianura e due gran premi della montagna che rendono impegnativa la seconda metà della tappa. Il primo Gpm conduce ai 1420 metri di Nova Ponente, al centro di un maestoso panorama che spazia tra cime dolomitiche come Latemar, Catinaccio e il massiccio dello Sciliar.

Si torna a salire a poco più di 25 chilometri dal traguardo, in direzione di Mezzocorona, sulla famosa strada del vino. La seconda salita scelta dagli organizzatori sovrasta Trento e la Piana Rotaliana ed in una decina di chilometri propone un dislivello di quasi 800 metri, con una pendenza media intorno al 7,5% (massima 11%), fino al Gpm di Fai della Paganella. Poi velocissima discesa verso l’arrivo di Mezzolombardo.

Nella terra del Teroldego il Giro del Trentino Melinda ha trovato anche il proprio fornitore di vini ufficiali: si tratta di Gaierhof, un’azienda vinicola con sede in Roverè della Luna fondata nel 1976 da Luigi Togn seguendo una tradizione familiare che ancora oggi continua e si rinnova nel segno di vini conosciuti e apprezzati in tutta Europa e in America.