VIDEO - Il percorso del Tour of the Alps

LE TAPPE

Prima tappa – Lunedì 17 Aprile: Kufstein – Innsbruck/Hungerburg 142,3 Km

Tour of the Alps_1 tappa

Concluse le operazioni di punzonatura e presentazione delle squadre a Innsbruck, capoluogo del Tirolo, la carovana si trasferisce a Kufstein al confine nord dell’Euregio dove prende il via la prima tappa con un circuito fino al lago di Walchsee e ritorno a Kufstein. Da qui si prosegue lungo la valle dell’Inn fino a Kramsach dove è posto il TV, quindi si devia a destra costeggiando il fiume.
In rapida successione si affrontano di due GPM di giornata caratterizzati da brevi ma impegnative salite seguite da discese tecniche per ritornare a Kramsach e proseguire su un percorso ondulato sempre lungo la valle dell’Inn fino ad Innsbruck e quindi affrontare la salita finale che porta ad Hungerburg, riservata più a chi cerca vittorie di tappa che agli uomini di classifica.

Seconda tappa – Martedì 18 Aprile: Innsbruck – Innervillgraten 181,3 Km

Tour of the Alps_2 tappa

Si parte dal centro storico di Innsbruck e in trasferimento di circa 15 km si attraversa la città e con tratto in salita verso il Casello Autostradale nei pressi di Patsch dove verrà dato il via ufficiale.
Si prosegue fino al confine di Stato del Brennero dove è posto il primo GPM. Con una veloce discesa si scende a Fortezza per imboccare la Val Pusteria fino al confine di Prato alla Drava. Rientrati in territorio austriaco si transita dal TV di Sillian e si scende per 16 km verso Lienz per deviare a sinistra verso il secondo GPM di St. Justina.
Dopo essere transitati per Anras, sede di tappa del Giro del Trentino Melinda dello scorso anno, si ridiscende sulla statale per tornare verso Sillian ed inoltrarci nella Villgratental fino a Innervillgraten, sede di arrivo.

Terza tappa – Mercoledì 19 Aprile: Villabassa/Niederdorf – Funes/Villnöß 143,1 Km

Tour of the Alps_3 tappa

Si parte del centro di Villabassa per ripercorrere la val Pusteria fino a Brunico, si risale la Val Badia fino a San Martino in Badia da dove inizia la salita di 15 km verso il Passo delle Erbe, primo GPM. Quindi circa 20 km di discesa con un primo tratto stretto e tecnico e poi gli ultimi km veloci per raggiungere Sant’Andrea.
Con un tratto in falso piano si raggiunge il TV di Luson. Qui si affronta la salita di circa 12 Km con pendenze nel tratto vicine al 20% per raggiungere l’Alpe di Rodengo secondo GPM di giornata e salita inedita per il gruppo. Discesa tecnica fino a Rio Pusteria, si continua a scendere passando per Bressanone fino a Chiusa dove inizia la salita finale di circa 9 km per raggiungere il traguardo di Funes. A fine tappa i nomi dei candidati alla vittoria finale saranno già ben individuabili.

Quarta tappa – Giovedì 20 Aprile: Bolzano/Bozen – Cles 165,3 Km

Tour of the Alps_4 tappa

La magnifica piazza di Bolzano farà da cornice alle operazioni di partenza. Da Bolzano si scende verso la Bassa Atesina fino al Centro Sperimentale di Lainburg per affrontare la breve asperità di Novale al Varco.
Segue una breve discesa fino al Lago di Caldaro, per poi risalire fino ad Appiano sulla Strada del Vino, da qui si sale per 14 km al Passo della Mendola primo GPM di giornata, con successiva veloce discesa verso Sarnonico dove si immette sulle strade delle ultime edizioni del Trofeo Melinda; al secondo passaggio da Sarnonico sarà posto il TV.
Nel finale è inserita la salita di 6 km della Forcella di Brez, secondo GPM di giornata. Dopo un primo transito a Cles si scende a Tassullo e dopo la salita di Nanno si giunge al traguardo di Cles.

Quinta tappa – Venerdì 21 Aprile: Smarano – Trento 199,6 Km

Tour of the Alps_5 tappa

La piazza centrale di Smarano nel Comune di Predaia sarà sede delle operazioni di partenza. Con una discesa veloce lungo la valle di Non si raggiunge la Rocchetta per poi salire verso Andalo e Molveno. Transitati da San Lorenzo in Banale si devia verso destra per raggiungere Stenico e scendere sulla statale del Caffaro per un breve tratto e quindi svoltare a sinistra.
Dopo 6 km di salita si raggiunge il primo GPM al Passo del Duron. Una volta scesi a Fiavè si sale leggermente al Passo del Ballino per raggiungere l’Alto Garda transitando per i comuni di Riva del Garda, Nago/Torbole (dove è inserita la breve ma spettacolare asperità della Nago Vecchia) si scende ad Arco per affrontare l’ultimo TV dedicato alla città che ha visto nascere il G.S. Alto Garda, organizzastore per 40 anni del Giro del Trentino ed ora del Tour of the Alps.
Attraverso la valle di Cavedine si raggiunge Lasino per affrontare 22 km di salita fino a Vason di Monte Bondone, secondo e ultimo GPM. Veloce discesa su Trento attraversando la parte ovest della città per raggiungere il circuito della Gottarda fino a Mattarello e qui affrontare i 3 km della salita delle Novaline, a circa 10 Km al traguardo finale di Piazza Duomo, nel centro storico di Trento.